Vini di terroir

Fare il vino come una volta, in modo semplice: uva e tanta pazienza. Rispettare il carattere e le tradizioni del territorio e le caratteristiche dell’annata senza forzare i tempi di maturazione o ricorrere a correzioni artificiose in cantina. Vorremmo che ogni annata fosse, per chi beve i nostri vini, una nuova esperienza.

La prima annata in vendita sarà la 2017 con il Fatto coi Piedi Bianco, un vino macerato, e il Rosso delle Filarole a base Barbera. Vini di vigna, piccole quantità e tanta cura.

Scopri i vini

Vecchie vigne

Stiamo recuperando 2,5 ettari di vigne vecchie in Val Tidone con le uve autoctone piacentine: barbera e croatina (bonarda) a bacca rossa, malvasia e ortrugo a bacca bianca.

Il recupero di vecchi vigneti ha un grande valore culturale, ecologico e sociale, ma anche enologico: le piante cominciano a dare uve migliori e più equilibrate dopo i 20 anni.

Le nostre vigne erano abbandonate da anni e il loro ripristino richiede oggi un forte impegno, se vuoi aiutarci scopri come puoi sostenere il progetto.

Visita le vigne

Agricoltura biologica

Parlando con gli anziani si sentono parole italianizzate dal dialetto, filarole è una di queste: in dialetto piacentino i filaröl sono i filari e le piccole vigne.

La nostra passione per il vino ci ha portati ad acquistare una vecchia vigna abbandonata, abbiamo scelto l’agricoltura biologica, di mantenere le vecchie viti, di rimpiazzare le mancanti con materiale delle nostre piante madri.

L’avventura è appena cominciata e già i sogni si accumulano, cominciando con frutti antichi e grani di vecchie varietà.

Scopri l’azienda